TROVA IL TUO PNEUMATICO
LARGHEZZA
ALTEZZA
DIAMETRO
CARICO
VELOCITA'
MARCA
STAGIONALITA'
RUNFLAT
IN OFFERTA
USATO
AVVIA NUOVA RICERCA PNEUMATICI

Domande e Risposte


Qui trovi un elenco di domande comuni con relativa risposta,
per esempio trovi info su come trovare le misure del tuo pneumatico sul libretto o sulla tua gomma.

Comunque in caso di dubbi è sempre meglio se ci contatti
per email, su WhatApp o direttamente per telefono.

Dove trovo le informazioni di larghezza, altezza, diametro, indice di carico e di velocità per scegliere bene il pneumatico adatto alla mia auto?



Tutte le informazioni importanti per identificare correttamente il tuo pneumatico sono riportate sia sul tuo libretto di circolazione che sulle tue attuali gomme.

Sul libretto di circolazione


Il tuo libretto di circolazione è la fonte più attendibile, completa e sicura da cui trarre le informazioni vincolanti per i tuoi pneumatici. Quindi prendi il tuo libretto e aprilo alla pagina/foglio n.3. In questa pagina vi sono due punti importanti, uno lo trovi nella parte alta con la dicitura "PNEUMATICI:", seguito dalle misure di riferimento principali per i tuoi pneumatici. Questo non significa che la tua auto monti solo ed escludivamente questo tipo di pneumatici, infatti nella parte bassa della pagina trovi la dicitura "SEGUE PNEUM.:", e di seguito saranno riportate tutte le misure che puoi montare sulla tua auto oltre a quella precedente.
Alcune misure potrebbero richiedere anche la sostituzione del cerchio della tua auto. In questi casi contattaci attraverso le nostre pagine di assistenza e chiedici un preventivo gratuito per gomme e cerchi che ti forniremo già montate, procedi andando ad una delle seguenti pagine: richiedi contatto telefonico, oppure contattaci per email.
Clicca sull'immagine successiva per aprire un ingrandimento del libretto di circolazione d'esempio in cui troverai indicati in maniera ben visibile queste due particolari posizioni:



Sulle tue attuali gomme


Le marcature presenti sui fianchi dei tuoi pneumatici ti permettono di identificare e ordinare correttamente i tuoi pneumatici. In origine vi era riportato solo il nome del produttore del pneumatico, ma oggi per legge vi sono raffigurati tutti i codici necessari per farti riconoscere con facilità il pneumatico che hai di fronte e la sua stessa conformità. Le marcature che troverai riportate sono (es 245/45 ZR 17 99Y):



Larghezza del Pneumatico
(nell'esempio: 245) larghezza del pneumatico misurata in millimetri da fianco a fianco.
Altezza del Pneumatico
(nell'esempio: 45) rapporto percentuale tra l'altezza della sezione del pneumatico e la sua larghezza. nell'esempio 45 significa che l'altezza corrisponde al 45% della larghezza del pneumatico.
Costruzione del Pneumatico
(nell'esempio: ZR) dato non essenziale per la scelta corretta del pneumatico, indica con la lettera R (radiale) che i fili delle tele (fibre che costituiscono la struttura del pneumatico) sono radiali da un tallone all'altro. Se i pneumatici sono adatti a velocità superiori i 300 km/h, la R viene sostituita con una ZR.
Diametro del Pneumatico
(nell'esempio: 17) indica il diametro della ruota.
Indice di Carico del Pneumatico
(nell'esempio: 99) indica la portata massima di un pneumatico con applicata una corretta pressione di gonfiaggio. Vanno bene tutti gli indici a partire da quello indicato sul libretto della propria auto in sú (cioé con migliori prestazioni).
Codice di velocità del Pneumatico
(nell'esempio: Y) indica la velocità massima di utilizzo del pneumatico. Nel caso d'esempio Y indica che il pneumatico non può essere utilizzato a velocità superiori i 300 km/h. Vanno bene tutti i codici a partire da quello indicato sul libretto della propria auto in sú (cioé con migliori prestazioni).

Altre marcature che possono essere presenti sono:
- Reinforced
indica che il pneumatico ha una portata massima superiore ai carichidei pneumatici standard. Questo tipo di pneumatico è solitamente usato su furgoni e veicoli commerciali leggeri, ma può essere utilizzato anche su alcuni tipi di caravan e station wagon.
- M + S
M sta per mud: fango e S sta per snow:neve, indica pneumatici con solchi del battistrada particolarmente adatti alla stagione invernale.

Atre note importanti
La legge impone che sullo stesso asse i pneumatici debbano essere della stessa marca, della stessa dimensione, della stessa categoria (invernale, estivo, quattro stagioni), dello stesso indice di velocità, dello stesso indice di carico e omologati per il mercato europeo.
Ricordiamo che non è possibile montare pneumatici con indice di carico o indice di velocità inferiori rispetto a quanto indicato sul proprio libretto di circolazione.
E' possibile sostituire un solo pneumatico ma in questo caso la differenza di usura misurata tra le profondità delle scanalature principali del pneumatico posto sullo stesso asse non deve superare i 5 mm.
E' consigliabile un rodaggio dei pneumatici nuovi a causa dello strato di paraffina che li riveste. La paraffina è usata per garantirne una migliore protezione durante il trasporto e lo stoccaggio. L'aderanza ottimale sarà raggiunta all'incirca dopo 200 km, momento in cui il battistrada avrà consumato lo strato di paraffina.

Quando sostituire un pneumatico



I pneumatici vanno sostituiti prima che gli indicatori di usura raggiungano l'altezza minima di 1,6 mm consentita per legge. Sotto tale soglia si è soggetti a molti problemi: la sicurezza non è più garantita con problemi di rischio di perdita del controllo del mezzo su strada bagnata, aumenta la distanza di frenata, e ovviamente si sarà soggetti a multe per infrazione del codice stradale.

Il pneumatico



Il pneumatico moderno si distingue in due categorie principali:
- pneumatico con camera d'aria o tubetype
in questo tipo di pneumatici è presente una camera d'aria compressa che ha lo scopo di adattarsi al terreno, è una soluzione generalmente adottata nei pneumatici dedicati al settore agricolo.
- pneumatico senza camera d'aria o tubeless
la struttura del pneumatico è in grado di resistere agli urti e agli attriti con il terreno, sono comunemente usati nei veicoli che circolano in strada.

Un'altra aspetto importante riguarda la classificazione del pneumatico sulla base della stagione per cui è stato pensato:

Pneumatici Estivi
caratterizzati da ottime prestazioni sull'asciutto e capaci di garantire elevata aderenza al terreno. Non sono però spesso all'altezza di situazioni climatiche particolarmente sfavorevoli come forti piogge o neve ed in generale soffrono in presenza di un clima rigido.
 
Pneumatici Quattro Stagioni
studiati per essere ideali in tutte le condizioni climatiche, ovviamente potrebbero non garantire le stesse performance del pneumatico prettamente estivo su suolo asciutto e del pneumatico invernale in caso di piogge copiose e neve.
 
Pneumatici Invernali
appositamente studiati per garantire la massima sicurezza in condizioni climatiche rigide con neve, ghiaccio e pioggia abbondante. Sono pneumatici capaci di favorire l'espulsione dell'acqua garantendo buona resistenza all'acquaplaning e ottimizzando la trazione.

 
Il pneumatico è un prodotto complesso e formato da più parti e di seguito cercheremo di fare un pò di chiarezza su cosa lo compone:
- il battistrada
è la parte del pneumatico che sta a contatto con il terreno. Studiata per resistere bene all'usura, protegge la struttura interna del pneumatico, è composta da gomma ed è caratterizzata dal disegno che varia in base alla tipologia del pneumatico.
- fianco o spalla
protegge la struttura interna dagli urti accidentali e dagli agenti atmosferici, solitamente ospita informazioni quali larghezza, altezza, diametro, indice di carico e di velocità, marca, DOT, nome del disegno ed altre informazioni utili ad identificare il pneumatico.
- carcassa o tela
costituisce la struttura portante del pneumatico e ne definisce la forma. E' composta da una o più tele sovrapposte che forniscono al pneumatico la flessibilità necessaria per assorbire tutte le sollecitazioni a cui verrà esposto.
- cinture
forniscono al pneumatico resistenza, stabilità e protezione contro urti e tagli. Sono composte da fili di nylon o acciaio che si frappongono tra la carcassa ed il battistrada.
- riempimento
si tratta di una gomma posta nel tallone e sul fianco per permettere un passagio graduale tra la rigidità del tallone e la flessibilità del fianco.
- rivestimento interno
è costituito da uno strato di gomma che nei pneumatici tubeless evita la perdita d'aria.
- tallone
impedisce lo slittamento del pneumatico sul cerchio ed è composto da uno strato di tele gommata con la stessa forma del cerchio.
- cerchietti
evitano che il pneumatico si sfili dal cerchio e sono composti da fasce di acciaio poste nel tallone.

Come leggere l'etichetta di un pneumatico



La nuova etichetta evidenzia tre importanti indici di prestazione dei pneumatici:
- risparmio energetico
- aderenza sul bagnato
- rumorosità
Con questi tre parametri è possibile valutare velocemente la sicurezza e gli aspetti ambientali del pneumatico.
RISPARMIO DI CARBURANTE
Indentifica e misura la resistenza al rotolamento del pneumatico. La classificazione va dalla A (maggior risparmio) alla G (minor risparmio).
dettagli >>
ADERENZA SUL BAGNATO
Indentifica e misura le prestazioni di frenata del pneumatico su superfici bagnate. La classificazione va dalla A (maggior aderenza sul bagnato e spazi di frenata più brevi) alla G (minor aderenza sul bagnato e spazi di frenata più lunghi).
dettagli >>
RUMOROSITA' ESTERNA
Indentifica e misura la rumorosità esterna del rotolamento, in decibel. La classificazione va da un'onda (minor rumorosità) a tre onde (maggior rumorosità).
dettagli >>

Il DOT



Il DOT identifica la settimana e l'anno di produzione del pneumatico. Esiste come informazione aggiuntiva per l'identificazione univoca del pneumatico, e viene utilizzato in prevalenza dai dagli stessi produttori. Non rappresenta in alcun modo un dato relativo alle prestazioni del pneumatico in effetti un pneumatico adeguatamente conservato non altera le sue prestazioni e performance anche se la sua produzione non è delle più recenti.

IL RUNFLAT



I pneumatici runflat sono soluzioni particolari che consentono di guidare anche in caso di foratura o tagli senza danneggiare il cerchio. Se si montano pneumatici runflat si possono percorrere dopo aver forato sui 100/150 km ad una velocità indicativa di 80 km/h. Queste caratteristiche sono state ottenute rinforzando la spalla che così sostiene l'auto. Purtroppo il pneumatico runflat non è riparabile. E' possibile riconoscere se il proprio pneumatico è di tipo runflat verifcandone le marchiature riportate sul fianco, purtroppo ogni marca usa il suo simbolo, i più comunemente usati sono: ROF, EMT, DSST, RFT, ZP, SSR.

La pressione del pneumatico



Per massimizzare la resa del pneumatico la pressione è un aspetto molto importante da considerare e verificare nel tempo. Ogni casa produttrice testa i suoi pneumatici indicandone la corretta pressione che varia soprattutto in base all'indice di carico e all'indice di velocità del pneumatico stesso.
Il clima influisce molto sulla pressione dei pneumatici. Durante l'estate e i periodi caldi l'aria all'interno dei pneumatici si surriscalda e si espande aumentando la pressione del pneumatico, quindi in questi periodi la pressione andrà controllata e se necessario diminuita. Nei periodi invernali invece il freddo tenderà a ridurre la pressione perciò se sarà necessario si dovrà provvedere ad aumentarla.
Se la pressione non è corretta si rischia di:
- consumare più carburante, nell'ordine di un 3-4%,
- di usurare il battistrada anche un 40% in più rispetto alla stessa gomma con la corretta pressione,
- un pneumatico sgonfio è più soggetto a rotture o a tagli nel fianco,
- anche i pneumatici troppo gonfi non sono sicuri e soffrirebbero su strade dissestate, senza contare che anche in questo caso il battistrada sarebbe soggetto a forze che ne causerebbero una più rapida usura.
Consigliamo di controllare periodicamente la pressione dei propri pneumatici aumentando la vostra e l'altrui sicurezza e nel contempo mantenendo ottimali le performance degli stessi.
Sistemi di pagamento: contrassegno (pagamento alla consegna) - bonifico anticipato - carta di credito - pay pal
Onorabilità ReteGomme e Recensioni Clienti su TrustPilot:
ReteGomme LogoReteGomme Logo
RETEGOMME
Italia
C.F./P.IVA 01262010265
REA: TV 152484
Tel. 348.1238187
© 2013 RETEGOMME
Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su "OK", chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
OK